Menu AG

Le offerte donate ad AG sono utilizzate per la realizzazione delle attività seguenti:

Chirurgia oftalmologica

Numerosi sono i bambini e ragazzi di AG aiutati a risolvere problemi di vista; in questo tipo di azione ci sono diversi livelli di intervento: se il bimbo presenta un problema che merita un intervento urgente, lo si accompagna presso oculisti locali a PauP, eventualmente supportandolo economicamente; se ci sono patologie più complesse o non urgenti o se il bimbo ha semplicemente bisogno di occhiali, lo si presenta all’equipe oftalmologica spagnola “Juntos mejor” che ogni anno attiva nell’ospedale di Jean Rabel un servizio di oculistica estremamente efficace. Nel dicembre 2012 il team spagnolo ha

operato 10 bambini con gravi patologie, quasi tutte congenite. Gli interventi eseguiti sono il risultato di un grande sforzo di coordinazione dei responsabili di AG, ma sono stati soprattutto il segno di una grande disponibilità e generosità mostrati da missionari, medici, infermieri,etc.. che hanno accettato di partecipare a questa iniziativa e l’hanno resa possibile: i medici spagnoli, le suore di Jean Rabel, i padri scalabriniani a PauP, il Foyer San Camille, il reparto oculistica dell’ospedale generale di PauP, ognuno ha avuto un ruolo insostituibile ed è stato grazie ad ognuno loro che i bambini hanno recuperato la vista ed il miracolo di questa nuova pagina di vangelo è avvenuto.

Nel 2013 Aksyon Gasmy ha presentato all’equipe “Juntos mejor” nuovi casi, fra i quali i medici spagnoli ne hanno individuato 3 che hanno proposto di operare in ospedali specializzati di Madrid. Si tratta di Acheley, una bimba di 6 anni (già operata 2 volte in Haiti) con una grave patologia congenita, di Wilnet, un giovane di 21 anni sofferente dei postumi di una grave infezione e di Vanessa, 22 anni, con un tumore intraorbitale inoperabile nel paese. Le procedure burocratiche per interventi del genere non sono facili, sono stati necessari parecchi mesi per riuscire ad ottenere tutti i permessi ed i documenti per i ragazzi, ma ormai siamo in dirittura di arrivo.